Editoriale di ottobre 2006

La formazione dell’assistente sociale è approdata da qualche anno in Università, dopo un lungo periodo di maturazione e di dibattito. Ciò ha indebolito l’influenza e la collaborazione dei professionisti, lasciando peraltro nuovi spazi alle diverse discipline connesse con il Servizio sociale. 
E’ presto per valutare i vantaggi e gli svantaggi prodotti da tale scelta, anche perché ci sono ancora tanti terreni da esplorare. Uno di questi è quello della ricerca nel campo del Servizio sociale, dove gli oggetti dell’analisi (la marginalità, la povertà, le discriminazioni ecc.) presentano aspetti difficilmente focalizzabili con gli strumenti tipici della ricerca scientifica. Occorrono anche competenze che provengono dalla pratica professionale. Il lavoro del ricercatore quindi prevede una forte interazione con il professionista, che può essere garantita e alimentata soltanto all’interno di un sistema di relazioni, improntato da reciprocità e fiducia.

Share This Post

About Author: Istisss

L'Istituto per gli Studi sui Servizi Sociali ISTISSS svolge fin dal 1960, su base associativa multiprofessionale, attività di studio, ricerca, intervento, sperimentazione di servizi e diffusione dei risultati, formazione ed aggiornamento, documentazione, convegnistica nei campi sociale e sanitario, di tempo libero e del turismo sociale. Attività finalizzate alla realizzazione di un quadro compiuto di solidarietà sociale.