5 dicembre Giornata Mondiale del Volontariato

Giornata Mondiale del Volontariato promossa dalle Nazioni Unite e organizzata dai CSV – Centro Servizi Volontariato del Lazio, per il giorno 5 dicembre 2006

 

5 Dicembre 2006 
Giornata Mondiale del Volontariato 
Promossa dalle Nazioni Unite 
Auditorium Parco della Musica Roma 

“Mi auguro che la comunità globale faccia del proprio meglio per assicurare che l’Anno Internazionale abbia lasciato un mondo in cui sempre più cittadini di tutti gli strati sociali abbiano la volontà e la capacità di fare un volontariato che porti benefici alla società ed un senso di vera realizzazione al singolo volontario. Al fine di raggiungere gli obiettivi sanciti nella Dichiarazione del Millennio, l’utilizzo di questo potenziale sarà fondamentale. In questa Giornata Internazionale dei Volontari, incoraggio tutti ad unirsi come volontari in sostegno del progresso e del benessere dell’umanità”. 
(Messaggio Del Segretario Generale Delle Nazioni Unite, Kofi Annan, In Occasione Della Giornata Internazionale Dei Volontari) 

L’evento avrà luogo presso la Sala Sinopoli dell’Auditorium Parco della Musica e prevede la partecipazione di rappresentanti del mondo della cultura e dello spettacolo sensibili al tema del volontariato, nonché l’intervento di rappresentanti del mondo politico ed istituzionale. 
La giornata si propone di mettere in relazione e far dialogare il variegato mondo del volontariato con le scuole, la cittadinanza, le istituzioni, attraverso convegni, proiezioni, presentazioni di pubblicazioni e video, testimonianze, esibizioni artistiche. 
L’evento è finalizzato a far conoscere e a valorizzare l’impegno con cui i giovani, le istituzioni, le organizzazioni pubbliche e private, le associazioni di volontariato rispondono ai bisogni sociali e culturali degli individui e della collettività, favorendo lo sviluppo della coscienza civile e della partecipazione democratica alla vita delle comunità locali. 
In una società caratterizzata da profonde trasformazioni, dal pericolo d’emarginazione e di devianza, pensiamo che la scuola possa contribuire a costruire una nuova dimensione formativa dell’educazione alla solidarietà promovendo occasioni di crescita personale e comunitaria. 
Aprire la scuola al volontariato significa infatti, riconoscere gli ambiti di volontariato come luoghi di crescita di relazioni umane, improntate alla cura e alla solidarietà, favorendo una reale esperienza di partecipazione alla vita civile. 
Orientare i giovani ad abitare quotidianamente la realtà, significa renderli attenti alle trasformazioni, consapevoli di quanto si chiede loro in termini di attitudini, di professionalità polivalente, di capacità progettuali, di organizzazione e coordinamento, ma anche di solida cultura e di motivazioni profonde, di partecipazione attiva e di accettazione dell’altro attraverso la quale poter incidere sul senso di cittadinanza responsabile. 
La componente giovanile rappresenta un elemento di particolare interesse in quanto la capacità di rendere partecipi i giovani rappresenta una via irrinunciabile per poter garantire la persistenza di molte organizzazioni di volontariato per il futuro. 
Avvicinare i giovani all’associazionismo è il mezzo per sviluppare una solidarietà sociale ed una sensibilità verso le persone in difficoltà: in questo contesto il ruolo della scuola si rileva ancora una volta di grande rilevanza. 
In questo senso, l’obiettivo della giornata è quello di promuovere la partecipazione all’esercizio del senso civico, grazie all’intervento di chi già opera in questo settore, promovendo la sensibilizzazione e l’impegno degli studenti nel campo della solidarietà e del volontariato e sperimentando l’esercizio della cittadinanza attiva. 
La giornata dedicata al Volontariato vedrà come protagonisti anche i giovani del servizio Civile Nazionale che in questo anno hanno la possibilità di formare sé stessi e di rappresentare così cittadini migliori del mondo futuro, e delle associazioni che aderiscono alla Rete di Bianca & Bernie. 

Programma della giornata: 
Auditorium Parco della Musica – Sala Sinopoli 
A partire dalle ore 10.00 la giornata si articolerà con delle letture magistrali, su temi inerenti tematiche e problematiche che caratterizzano il mondo del volontariato: la socializzazione e la valorizzazione dei bisogni e delle risorse delle associazioni di volontariato e di promozione sociale, la qualificazione ed il sostegno delle attività di solidarietà, la sperimentazione e la diffusione di forme di cittadinanza attiva. 
Alle ore 12.00 suonerà il gruppo musicale Ladri di Carrozzelle. 
Un supporto verrà fornito da Radio2 Rai e dalla trasmissione Il Ruggito del Coniglio. Marco Presta e Antonello Dose tenteranno di interagire con le realtà del volontariato attraverso la loro esperienza ed il loro graffiante umorismo. 
Direttamente dalla trasmissione Parla con Me, la sagacia di Andrea Rivera e dei suoi “sondaggi”. 
La serata continuerà con il concerto dell’Orchestra di Piazza Vittorio che rappresenta all’ interno del panorama musicale e culturale romano la possibilità di suonare insieme senza tradire il proprio stile e le proprie origini e sintetizza nella sua composizione i temi della multiculturalità, dell’integrazione. 

Share This Post

About Author: Istisss

L'Istituto per gli Studi sui Servizi Sociali ISTISSS svolge fin dal 1960, su base associativa multiprofessionale, attività di studio, ricerca, intervento, sperimentazione di servizi e diffusione dei risultati, formazione ed aggiornamento, documentazione, convegnistica nei campi sociale e sanitario, di tempo libero e del turismo sociale. Attività finalizzate alla realizzazione di un quadro compiuto di solidarietà sociale.