Agricoltura e Governo del territorio…trent’anni dopo

Roma, 29 settembre 2008

 


INU Lazio 
Sezione dell’Istituto 
Nazionale di Urbanistica 

Confagricoltura, Coldiretti, Confederazione Italiana Agricoltori 
Regione Lazio, Università di Roma Tre 

AGRICOLTURA E GOVERNO DEL TERRITORIO… 
TRENT’ANNI DOPO 

Roma, 29 settembre 2008 ore 15.00, Via Madonna dei Monti, Sala Urbano VII

Per informazioni: Segreteria Inu Lazio (Corinna Ombuen), Piazza Farnese 44 Roma , tel. 06.6832601 fax 06.68214773, email: lazio@inu.it  inulazio@tiscali.it 

 
A oltre trent’anni da quando, nel 1977, l’Istituto Nazionale di Urbanistica celebrò a Roma, con la partecipazione delle Associazioni agricole e dei contadini, il XV Congresso intitolato proprio Agricoltura e governo del territorio, i temi di ieri si ripropongono nei problemi di oggi, rendendo più che mai necessario riallacciare un filo interrotto di conoscenza, di discussione e di idee sui rapporti tra città e compagna, tra paesaggio e agricoltura. 
La presa in conto dei nodi critici sollevati dalla entrata in vigore della Convenzione europea del paesaggio, e la valorizzare delle funzioni agricole come risorsa essenziale del territorio, comprese quelle della cosiddetta multifunzionalità e di integrazione con altri settori produttivi, rappresentano un’urgenza prioritaria per far fronte all’instabilità generata dai processi di globalizzazione, e per evitare perciò che l’ulteriore divaricazione tra aree più ricche e sviluppate e più povere e depresse generi, oggi ancora di più che nei decenni passati, irreversibili devastazioni della società, dell’ambiente e del paesaggio. 
In questa nuova frontiera del territorio rurale, che lo stesso orizzonte delle più recenti politiche comunitarie disegnano, il ruolo della programmazione e della pianificazione territoriale è centrale e decisivo. 
Trent’anni dopo, dunque, sullo sfondo delle politiche di governo del territorio che nel Lazio si stanno sviluppando, ricominciare a discutere tutti insieme e a tutto campo sui temi dell’agricoltura e del governo del territorio è la prospettiva e il senso di questa iniziativa, con la sempre più matura consapevolezza che proprio dal modo in cui si affronteranno nel prossimo futuro i grandi ed epocali problemi del territorio extraurbano dipenderà il destino della nostra società e della nostra comunità, nella loro interezza. 

Programma 

Apertura dei lavori 
Paolo Avarello, Università di Roma Tre 
Relazione introduttiva 
Maurizio Di Mario, Responsabile G.d.l. “Politiche Agricole”, INU 
Le politiche urbanistiche e di governo del territorio aperto della Regione Lazio
Daniele Iacovone, Direttore Regionale Direzione Pianificazione Regionale Lazio 
Il punto di vista dei protagonisti del mondo agricolo e rurale 
Paolo Perinelli, Presidente Confagricoltura Lazio 
Alessandro Salvadori, Presidente CIA Lazio 
Toni De Amicis, Direttore Coldiretti Lazio 
Un’esperienza di progettazione integrata territoriale nel Basso Lazio: problemi e prospettive 
Gianfranco Buttarelli, Direttore Generale Comune di Cisterna Latina 

Urbanistica Dossier: “Paesaggio, Ambiente, Territorio aperto tra Pianificazione e governance. Casi nel Lazio”, n. 103/2008 
Anna Laura Palazzo, Responsabile G.d.l. “Paesaggio, Ambiente, Territorio”, INU Lazio 
Tra domande e contributi al seminario, discutono: 
Roberto Pallottini, Presidente INU Lazio 
Pier Michele Civita, Assessore alle politiche del territorio e tutela dell’ambiente, Provincia di Roma 
Massimo Madonia, Dirigente Assessorato all’Agricoltura Regione Lazio 
Roberto Finuola, Dirigente Generale Ministero della Sviluppo Economico 
Francesca Giarè, Ricercatore Istituto Nazionale di Economia Agraria 
Luisa Mango, Presidente Istituto per gli Studi sui Servizi Sociali 
Alfonso Pascale, Presidente Rete Fattorie Sociali 
Conclusioni 
Esterino Montino, Vicepresidente Regione Lazio e Assessore 
All’Urbanistica 

Share This Post

About Author: Istisss

L'Istituto per gli Studi sui Servizi Sociali ISTISSS svolge fin dal 1960, su base associativa multiprofessionale, attività di studio, ricerca, intervento, sperimentazione di servizi e diffusione dei risultati, formazione ed aggiornamento, documentazione, convegnistica nei campi sociale e sanitario, di tempo libero e del turismo sociale. Attività finalizzate alla realizzazione di un quadro compiuto di solidarietà sociale.