Cronologia disabilità

Pubblichiamo di seguito, da superando.it, una "Cronologia" di alcuni tra i fatti più importanti, in ambito di disabilità, dal 1966 a oggi, "mescolando" eventi italiani o accaduti nel resto del mondo. Una "galoppata" negli anni che ovviamente è parziale e incompleta, come sempre in questi casi, ma che ci auguriamo sia quanto meno indicativa e utile


1966
– 6 agosto: approvata la Legge 625/66 (Provvidenze a favore dei mutilati ed invalidi civili).

1968
– 2 aprile: la Legge 482/68 apre alle persone con disabilità le porte del mondo del lavoro.
– Susanne Koefoed elabora il Simbolo Internazionale dell’Accesso (ISA, International Symbol of Access), con l'immagine stilizzata della persona in carrozzina su sfondo blu.

1971
– 30 marzo: nuova Legge (118/71) per i mutilati e gli invalidi civili.
– 25-28 ottobre: a Roma si tiene la prima Conferenza Internazionale sulla Legislazione in favore degli invalidi.

1972
– Ed Roberts fonda a Berkeley, in California, il primo Centro per la Vita Indipendente delle persone con disabilità.

1975
– 9 dicembre: Dichiarazione adottata dall'Assemblea Generale delle Nazioni Unite sui diritti dei portatori di handicap.

1977
– 4 agosto: la Legge 517/77 decreta la fine delle "scuole speciali" per le persone con disabilità.
– 8-9 ottobre: si tiene a Milano si tiene il convegno Sessualità e handicappati, a cura del Centro di Educazione Matrimoniale e Prematrimoniale, probabilmente il primo incontro in Italia su tale tema.
– Nasce a Düsseldorf, in Germania, REHA, uno degli eventi più importanti a livello mondiale su ausili e strumenti per la riabilitazione.

1978
– 27 aprile: il Decreto del Presidente della Repubblica 384/78fissa il regolamento di applicazione di un articolo della Legge 118/71, in favore degli invalidi civili, in materia di barriere architettoniche e trasporti pubblici.

1979
– 29-30 settembre: si tiene a Rimini, a cura dell’Associazione Papa Giovanni XXIII, il primo Convegno Nazionale degli Handicappati per l'Inserimento nel Lavoro.

1980
– 11 febbraio: la Legge 18/80 istituisce l’indennità di accompagnamento.
– nasce a Milano il SIVA (Servizio Informazione Valutazione Ausili) della Fondazione Don Gnocchi.

1981
– Anno Internazionale delle Persone Disabili.
– Si tiene a Singapore la prima Assemblea Mondiale di DPI(Disabled Peoples’ International), organizzazione mondiale oggi presente in 142 Paesi, riconosciuta dalle principali agenzie e istituzioni internazionali ed europee.

1982
– 3 dicembre: l'Assemblea Generale delle Nazioni Unite approva il Programma Mondiale di Azione per le Persone con Disabilità.

1984
– nasce in Svezia STIL, ad opera di Adolf Ratzka, prima cooperativa europea per la Vita Indipendente delle persone con disabilità.

1986
– 28-29 ottobre: seminario internazionale a Rocca di Papa (Roma) su Donne e handicap, organizzato dall'ICPS (Società Internazionale per la Paralisi Cerebrale) e dall'AIAS (Associazione Italiana per l'Assistenza agli Spastici).

1987
– 3 giugno: importante Sentenza della Corte Costituzionale (n. 215), a tutela dei diritti delle persone con disabilità.

1988
– settembre: una rampa installata sul Ponte delle Guglie a Venezia dimostra che anche nella città "inaccessibile per antonomasia", possono muoversi le persone in carrozzina.

1989
– 9 gennaio: la Legge 13/89 fissa una serie di Disposizioni per favorire il superamento e l’eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici privati.
– 14 giugno: il Decreto del Ministero dei Lavori Pubblici 236/89fornisce le Prescrizioni tecniche necessarie a garantire l'accessibilità, l'adattabilità e la visitabilità degli edifici privati e di edilizia residenziale pubblica sovvenzionata e agevolata, ai fini del superamento e dell'eliminazione delle barriere architettoniche. Tale Decreto applica sostanzialmente la Legge 13/89.
– 11-13 novembre: a Roma, in collaborazione con la Comunità Europea, si tiene un seminario internazionale sull'Assistenza personale per una vita indipendente.
– nasce a Strasburgo ENIL, la Rete Europea per la Vita Indipendente.

1990
– 26 luglio: il presidente degli Stati Uniti George Bush Senior promulga l'Americans with Disabilities Act (ADA), provvedimento storico in ambito di diritti umani.

1991
– 11 agosto: viene approvata la Legge quadro sul volontariato (266/91).
– Nasce ENIL Italia, nell’ambito della Rete Europea per la Vita Indipendente.

1992
– 5 febbraio: Legge 104/92, Legge-quadro per l’assistenza, l'integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate.
– 24-28 settembre: a Vieste(Foggia), si tiene il primo Convegno Nazionale sulla "domotronica" al servizio delle persone con disabilità.
– 14 dicembre: la Risoluzione n. 47/3 delle Nazioni Unite istituisce per il 3 dicembre di ogni anno la Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità, che nel 1993 – in base a un accordo tra la Commissione Europea e le stesse Nazioni Unite – diventerà anche Giornata Europea.

1993
– 15 luglio: nasce a Roma la FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell'Handicap).
– 20 dicembre: l'Assemblea Generale delle Nazioni Unite definisce le Regole Standard per le Pari Opportunità delle Persone con Disabilità.

1994
– giugno: parte il progetto europeo Twin, per raccogliere e analizzare dati ed esperienze che promuovano lo sviluppo del telelavoro, quale opportunità per favorire ed estendere l’inserimento delle persone con disabilità sul mercato del lavoro.
– 16 ottobre: nasce formalmente DPI Italia, sezione italiana di Disabled Peoples' International, organizzazione mondiale presente in 142 Paesi, riconosciuta dalle principali agenzie e istituzioni internazionali ed europee.

1995
– 17 novembre: nasce in Italia il CND (Consiglio Nazionale sulla Disabilità), organismo indipendente e unitario che rappresenta le esigenze delle persone con disabilità e dei loro familiari all’interno delle azioni e delle politiche europee.

1996
– 24 luglio: il Decreto del Presidente della Repubblica (DPR) 503/96 fissa una serie di regole per l'eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici, spazi e servizi pubblici.
– nasce l'EDF (European Disabilty Forum), organizzazione-ombrella, non governativa e indipendente, che rappresenta gli interessi di circa 80 milioni di persone con disabilità in Europa, tutelandone i diritti.

1997
– nell'ambito del Programma Applicazioni Telematiche della Commissione Europea, viene avviato EUSTAT, progetto che intende migliorare il cosiddetto processo di empowerment delle persone con disabilità, facendo sì che esse divengano sempre più le vere protagoniste del loro percorso verso una vita indipendente e autonoma.

1998
– 21 maggio: per la prima volta in Italia, una Legge (162/98) parla di «diritto ad una vita indipendente alle persone con disabilità permanente e grave limitazione dell’autonomia personale».

1999
– 28 gennaio: la Legge 17/99 stabilisce che ogni università italiana si doti di un Delegato del Rettore alla Disabilità.
– 12 marzo: la Legge 68/99 sancisce l'inserimento e l'integrazione lavorativa delle persone con disabilità nel mondo del lavoro, attraverso servizi di sostegno e di collocamento mirato.
– 16-18 dicembre: si tiene a Roma la Prima Conferenza Nazionale sulle Politiche per la Disabilità.

2000
– 20 luglio: la Legge 211/00 proclama il 27 gennaio di ogni anno "Giornata della Memoria", in commemorazione delle vittime del nazismo, del fascismo, dell’Olocausto e in onore di chi ha protetto i perseguitati. Si incomincia a parlare dello sterminio di migliaia di persone con disabilità, al tempo del nazismo ("Progetto T4").
– 8 novembre: con la Legge 328/00 viene approvata la cosiddetta "Riforma dell'Assistenza", che contempla tra l’altro la predisposizione di «progetti individuali per le persone disabili».

2001
– maggio: l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) approva la Classificazione ICF (Classificazione Internazionale del Funzionamento, della Salute e della Disabilità).
– 18 maggio: il Decreto del Ministero della Sanità 279/01istituisce la Rete Nazionale delle Malattie Rare.

2004
– 9 gennaio: la Legge 4/04 sancisce Disposizioni per favorire l'accesso dei soggetti disabili agli strumenti informatici.
– 9 gennaio: la Legge 6/04 introduce in Italia la figura dell'amministratore di sostegno, che con la sua flessibilità segna una svolta, in ambito di protezione giuridica delle persone in stato di fragilità, superando le assai più rigide forme dell'inabilitazione e dell'interdizione.

2006
– 1° marzo: la Legge 67/06 fissa una serie di Misure per la tutela giudiziaria delle persone con disabilità vittime di discriminazione.
– 25 agosto: approvata alle Nazioni Unite la Convenzione ONUsui Diritti delle Persone con Disabilità.

2009
– 3 marzo: Legge 18/09: l’Italia ratifica la Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità.

2010
– 26 febbraio: la Sentenza 80/10 della Corte Costituzionale segna un punto fermo sul rispetto al diritto all'istruzione delle persone con disabilità.
– 7 luglio: manifestazione unitaria a Roma di tutte le associazioni di persone con disabilità e delle loro famiglie, contro le politiche economiche del Governo Berlusconi in ambito di disabilità.

2011:
– 10 gennaio: per la prima volta un Tribunale Civile, quello di Milano, accoglie il ricorso – frutto di un'azione legale collettiva promossa dalla LEDHA (Lega per i Diritti delle Persone con Disabilità), insieme a numerose famiglie – contro il taglio delle ore di sostegno agli alunni con disabilità.
– 15 luglio: secondo il mondo delle associazioni di persone con disabilità, la Manovra Correttiva 2011-2014, approvata molto rapidamente dal Parlamento, contiene disposizioni che produrranno effetti assai negativi per le persone con disabilità e per le loro famiglie.

(a cura di Stefano Borgato- Superando)

Share This Post

About Author: Istisss

L'Istituto per gli Studi sui Servizi Sociali ISTISSS svolge fin dal 1960, su base associativa multiprofessionale, attività di studio, ricerca, intervento, sperimentazione di servizi e diffusione dei risultati, formazione ed aggiornamento, documentazione, convegnistica nei campi sociale e sanitario, di tempo libero e del turismo sociale. Attività finalizzate alla realizzazione di un quadro compiuto di solidarietà sociale.