Giornata mondiale del libro

23 aprile

 

Il 23 aprile, come ogni anno dal 1996, sarà celebrata in Italia e in tutto il mondo la “Giornata mondiale del Libro e del Diritto d’autore”, secondo quanto deciso dall’UNESCO nel 1996. 

La data prescelta (23 aprile) è simbolica, e rappresenta un omaggio a tre fra i più grandi autori di tutti i tempi, la cui vita si spense nel 1626, esattamente in quel giorno: William Shakespeare, Miguel de Cervantes e il peruviano Garcilaso de la Vega. 

La “Giornata” non é solo un momento di omaggio al libro, ma intende essere uno strumento di promozione, su base planetaria, della lettura, dell'attività editoriale e di una corretta protezione delle opere intellettuali. 

Poiché l’anno 2008 è stato proclamato dall’UNESCO “Anno internazionale del pianeta Terra”, si è ritenuto opportuno caratterizzare la Giornata con l’invito “Leggi il tuo pianeta”, che vuole avere il valore di un’esortazione rivolta dalla Commissione nazionale italiana per l’UNESCO a biblioteche, istituzioni, scuole e associazioni coinvolte, anche con il contributo del Comitato IYPE Italia (che cura per il nostro Paese le celebrazioni per l’”Anno internazionale del pianeta Terra”). 

“Leggi il tuo pianeta” esprime, soprattutto in questo momento storico, la forza evocativa di un invito e di un appello urgente a prestare attenzione a tutti i segnali che giungono continuamente dall’ambiente che ci circonda e da tutte le specie che lo popolano, qualunque sia il loro linguaggio ed il modo in cui vivono.

Ma il 2008 è stato proclamato anche “Anno internazionale delle Lingue”, ed è importante che la “Giornata” sottolinei questo legame tra lingue e libro come veicolo d’espressione e presenza di un multilinguismo che deve vivere, affinché possano convivere le diverse culture. 

Il libro, come ha detto il Direttore Generale dell’UNESCO, Koïchiro Matsuura, è un supporto all’espressione che vive per mezzo della lingua e nella lingua, perché ogni libro è scritto, prodotto, scambiato, usato e apprezzato entro un determinato quadro linguistico. 

Numerose le mostre incentrate sul libro o sulle opere artistiche ad esso dedicate; le visite guidate a biblioteche storiche, come quelle di Camera e Senato e del Ministero degli Affari esteri. 

Da parte sua, il Polo bibliotecario parlamentare promuove la manifestazione “Biblioteche a porte aperte”. In tale ambito, la Biblioteca della Camera dei deputati, la Biblioteca del Senato, la Biblioteca Casanatense e il Convento domenicano della Minerva hanno concordato lo svolgimento della terza edizione dell'iniziativa denominata "Insula sapientiae" (le precedenti si sono svolte il 29 settembre 2007 ed il 26 gennaio 2008). 

Share This Post

About Author: Istisss

L'Istituto per gli Studi sui Servizi Sociali ISTISSS svolge fin dal 1960, su base associativa multiprofessionale, attività di studio, ricerca, intervento, sperimentazione di servizi e diffusione dei risultati, formazione ed aggiornamento, documentazione, convegnistica nei campi sociale e sanitario, di tempo libero e del turismo sociale. Attività finalizzate alla realizzazione di un quadro compiuto di solidarietà sociale.