On line il Forum Europeo su Alzheimer e cura per la donna caregiver

Progetto Daphne – www.careforcarers.eu

Avere cura della donna caregiver per prevenire la violenza nel rapporto con la malata di Alzheimer

 

E' questo l'obiettivo che si pone il Forum Europeo su Alzheimer e cura per la donna caregiver, promosso dal Progetto Europeo Daphne "Care for carers".

“Care for Carers” nasce perché, nell’intera Europa, cresce il numero degli anziani non autosufficienti e le ricerche hanno mostrato che le donne anziane rappresentano l’80% dei casi di violenza domestica. La malattia dell’Alzheimer è in aumento tra le donne e rappresenta un forte, ma ancora sottostimato, rischio di violenza contro di esse. I caregivers sono soprattutto donne, la maggior parte generalmente legata da una relazione di parentela con l’anziana malata di Alzheimer. La mancanza di una formazione specifica e di un supporto della comunità locale fanno crescere lo stress e di conseguenza i comportamenti violenti. 
Il progetto, promosso dall'ISTISSS onlus con partner Lituani, Svedesi e Italiani, confrontando tre diversi modelli sociali (quello Svedese o Nord Europeo, quello Italiano per l’Europa meridionale e quello Lituano per il cosiddetto allargamento), e secondo linee-guida comuni per la formazione dei formatori dei caregivers attraverso il coinvolgimento delle comunità locali dei Paesi coinvolti (specie la Lituania), mira a prevenire una crescente e ancora ignorata forma di violenza: quella contro le donne anziane malate di Alzheimer.

Per accedere al Forum clicca qui: 

www.careforcarers.eu/it/forum/index.aspx?id=1

Share This Post

About Author: Istisss

L'Istituto per gli Studi sui Servizi Sociali ISTISSS, associazione fondata da un gruppo di assistenti sociali nel 1960, svolge, attività di studio, ricerca, intervento, sperimentazione di servizi e diffusione dei risultati, formazione ed aggiornamento, documentazione, convegnistica nello specifico ambito del servizio sociale, così come del più ampio lavoro sociale, nel campo sanitario e socio sanitario e in quelli del tempo libero e del turismo sociale. Attività finalizzate alla realizzazione di un quadro compiuto di solidarietà sociale e di promozione della professionalità degli operatori del settore.