M’Imprendo 2010. Edizione cittadina

Roma, 4 novembre 2010

 

Programma 5° seminario M'Imprendo

Roma, 4 novembre 2010

ore 14.30-18.30

Spazio Europa  Via IV Novembre, 149

 

Paolo Di Rienzo, Università degli Studi Roma Tre

“Metodologie qualitative e sviluppo delle competenze”

 

Lucia Ghebreghiorges, Rete G2-Seconde Generazioni

“G2: figli d'immigrati dalla narrazione all'azione”

 

Alessandro Buonerba, A Ruota Libera onlus

“Quando la società riesce a rendere ognuno una risorsa per la comunità:

 l'impresa di esser normali!”
 

Giuseppe Pinna  

“Varie configurazioni d’Impresa. Modalità di costituzione. Criteri di gestione. Elaborazione di un piano.

Fasi di un ciclo produttivo. Aspetti contabili e fiscali”

 

Mario Morcellini, Direttore Dipartimento Comunicazione e Ricerca Sociale

Università La Sapienza

“Sottrarre i giovani all’invisibilità.

Esperienze di cambiamento nei consumi di media e tecnologie”

 

Maria Alexandra Da Silva Monteiro Mustafà

“Confronto conclusivo M’Imprendo-Pro Jovem urbano”

 

Maria Lorenzoni Stefani, ISTISSS

“Interscambio M’Imprendo-Pro Jovem Urbano”

 

Francesca Agola e i suoi studenti, I.I.S.S. “Via della Primavera 207”

                                          

Opere dei giovani artisti partecipanti al Progetto Euro-Chantier® Insertion (ECI)

  “Europa delle Città: da Atene a …domani”

 

Esposizione dell’Associazione A Ruota Libera onlus

“Storie di ordinaria imprenditoria”

 

coordina Anna Maria D’Ottavi, Università degli Studi Roma Tre

 

Organizzazione a cura di Emanuela Miceli

Servizio di accoglienza svolto dai ragazzi dell’ITIS “Amerigo Vespucci”

Share This Post

About Author: Istisss

L'Istituto per gli Studi sui Servizi Sociali ISTISSS svolge fin dal 1960, su base associativa multiprofessionale, attività di studio, ricerca, intervento, sperimentazione di servizi e diffusione dei risultati, formazione ed aggiornamento, documentazione, convegnistica nei campi sociale e sanitario, di tempo libero e del turismo sociale. Attività finalizzate alla realizzazione di un quadro compiuto di solidarietà sociale.