Newsletter UNAR N. 16

L'UNAR – Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali – è stato istituito con il D. Lgs. n. 215/2003 in attuazione della direttiva comunitaria n. 43 del 2000, con funzioni di controllo e garanzia della parità di trattamento e dell'operatività degli strumenti di tutela, avente il compito di svolgere, in modo autonomo e imparziale, attività di promozione della parità e di rimozione di qualsiasi forma di discriminazione fondata sulla razza o sull'origine etnica.

Se vuoi essere eliminato da questa lista d'invio rispondi a questa e-mail chiedendo di essere rimosso 

Inforom #16

AMNESTY "AI MARGINI"

Una denuncia su sgomberi forzati e segregazione dei rom a Roma e Milano è stata resa pubblica da Amnesty International in una recentissima indagine. Dopo dieci mesi dalla sentenza del Consiglio di stato che ha dichiarato illegittima la cosiddetta “emergenza nomadi” che includeva anche gli sgomberi a tappeto, nulla è cambiato e da allora, soprattutto a Roma e Milano, denuncia Amnesty “si sta procedendo alla sistematica violazione dei diritti umani causate da tre anni e mezzo di stato di emergenza”. La denuncia è anche nei confronti dell’attuale governo che, secondo Amnesty International, non ha mostrato alcuna differenza, nella sostanza, con quello precedente; Amnesty aggiunge che nel 2012 centinaia di rom sono stati vittime di sgomberi forzati, rimanendo senza alloggio. Infine, Amnesty denuncia anche le discriminazioni contenute nelle norme per l’assegnazione delle case popolari. 
http://www.amnesty.it 

DIRITTI RUBATI

Un rapporto sulle condizioni di vita dei minori rom e delle loro famiglie nel "villaggio attrezzato" di via della Cesarina a Roma è stato presentato nei giorni scorsi dall’Associazione 21 luglio alla stampa. Il rapporto denuncia le condizioni di mancanza di diritti e democrazia nel villaggio. 
http://www.21luglio.org

IL "GRIDO" DI ZANOTELLI

"Il mio è un grido, un urlo: non posso accettare che esseri umani siano trattati peggio delle bestie! Mi ribello!" Comincia così l’appello di Alex Zanotelli su quella che lui stesso chiama “la persecuzione delle famiglie rom” a Giugliano, vicino Napoli. Il padre comboniano denuncia che i rom “vengono trattati come bestie, senza alcun riguardo per i diritti fondamentali. Mi meraviglia soprattutto la ‘cecità’ delle istituzioni sia civili che religiose. Mi riferisco ai circa 700 Rom che vivono alla periferia di Giugliano, una città di 120 mila abitanti, a nord di Napoli. E’ incredibile che i cittadini di Giugliano convivano con 8 milioni di tonnellate di ‘ecoballe’ (accatastate vicino alla città, per chilometri e chilometri) e non possano convivere con i Rom! Per di più questi Rom vivono a Giugliano da oltre 20 anni. Sono diventati un popolo numeroso: 800 persone, di cui trecento minori. E nonostante che quasi tutti siano nati in Italia, nessuno ha la cittadinanza italiana.” 
http://www.everyonegroup.com

MEDIA-DISCRIMINAZIONI

L’Osservatorio antidiscriminazioni del comune di Venezia, impegnato dal 2011 nella promozione dell’utilizzo di un linguaggio non discriminatorio nei confronti dei migranti da parte dei media, ha ottenuto una piccola vittoria. Da un monitoraggio effettuato fra il 7 giugno e il 23 luglio sulle tre principali testate locali (Corriere del Veneto, Il Gazzettino, La Nuova Venezia) sulla presenza di numerosi articoli contenenti termini stigmatizzanti e offensivi sui venditori ambulanti di origine straniera e su un villaggio Sinti, ha ottenuto dall’Ordine dei giornalisti del Veneto la condanna per l’uso di termini razzisti e discriminatori da parte di questi giornalisti, richiamandoli al rispetto della Carta di Roma.

PAROLE SPORCHE

Secondo una ricerca dell'università di Padova, se l'aggressore è un emigrato la cronaca nera dei giornali utilizza nel 65% dei casi termini come 'il selvaggio' o 'la bestia', mentre se è italiano il 66,7% delle volte le metafore sono legate all'esplosività della sua azione, come 'la lite e' scoppiata' o 'è esplosa'. Il tema è stato affrontato il 14 settembre all'Archivio antico di Palazzo del Bo nel corso del convegno “Paura del crimine e media: ruoli e responsabilita''. Al progetto di ricerca hanno collaborato anche studiosi dello Iuav di Venezia e dell'università di Trieste. 
http://www.unipd.it/ilbo/content/immigrazione-paura-del-crimine-e-i-media-ruoli-e-responsabilita

NATIONAL GEOGRAPHIC CHANNEL

La rete National geographic channel propone una serie di documentari dal titolo “Zingari americani”. La serie, prodotta da Ralph Macchio, segue la famiglia Johns a New York. Lo scopo è abbattere gli stereotipi: la famiglia non è “nomade” né “vagabonda” mentre, ad esempio, vi è una contestualizzazione della parole “zingari” come il titolo stesso dei documentari suggerisce. 
http://www.huliq.com/10473/american-gypsies-breaking-old-stereotypes-or-creating-new-ones

URBAN FORUM NEI CAMPI DI GIUGLIANO

Si è svolto la settimana scorsa a Napoli l'Urban forum delle Nazioni Unite. La relatrice speciale delle Nazioni unite per il diritto alla casa- Raquel Rolnik- ha visitato Scampia e i campi rom di Giugliano. 
http://www.wufnapoli.it

"SCORDATEVI LE CASE POPOLARI"

Con queste parole la vice sindaca di Roma, Sveva Belviso, ha sintetizzato da par suo la cosiddetta “emergenza nomadi”:”Una soluzione alternativa ai campi non c'è – ha detto – Inoltre non c'è alcuna intenzione di creare corsie preferenziali per dare case ai rom, discriminando i cittadini italiani nelle liste. Se le possono scordare”. Intanto, il Comune di Roma lo scorso 22 agosto ha presentato un reclamo accolto dal tribunale per la sospensione dell'ordinanza cautelare del tribunale civile di Roma nel tentativo di sbloccare i trasferimenti alla Barbuta. E la sentenza definitiva su questo campo non è l'unico ostacolo giudiziario che deve affrontare sul tema. Il 26 settembre il Tar si pronuncerà sullo sgombero delle famiglie rom di Tor De Cenci, a Roma sud. Intanto continuano gli sgomberi per l'operazione «decoro». 
http://www.ilmanifesto.it

ELEZIONI MOSTRUOSE

Cronache di ordinario razzismo ha effettuato una ricerca e collazionato tutti i manifesti già in circolazione per le prossime elezioni. Un dato comune, e non solo alle destre, il razzismo. I gruppi bersaglio sono quelli di sempre: i rom, i musulmani, gli ebrei, i neri o, semplicemente, i migranti. 
http://www.cronachediordinariorazzismo.org

APPUNTAMENTI

AUTOCOSTRUZIONE IN MOSTRA A FIESOLE  

Architettura moderna a Fiesole è la mostra aperta fino al 27 settembre a cura di FiesoleFutura con il patrocinio della Fondazione Michelucci. La Fondazione Michelucci, Consorzio Abn di Perugia e Studiodeda hanno costituito un'associazione per la promozione dell'autocostruzione, il cui obbiettivo è dare vita ad un organismo con competenze diversificate capace di raccogliere, comunicare e promuovere le pratiche innovative nel campo dell’housing e, soprattutto, di supportarne e coordinarne la concreta sperimentazione nel contesto regionale a partire dall’opportunità offerta dal Bando regionale che scadrà il prossimo 23/11/2012, che prevede “interventi di autocostruzione o auto recupero di alloggi destinati alla locazione o altro titolo di godimento". 
http://www.michelucci.it/sezioni/notizie 
  
CITTA' IN MOVIMENTO A MILANO  

Raccolta di video girati dalle comunità straniere che vivono a Milano, allo scopo di creare un archivio di nuovi sguardi sulla città in prima persona. È questo lo scopo dell’iniziativa che ha come tema l'autorappresentazione dei nuovi cittadini e le nuove forme di ritualità urbane. I video possono essere stati girati con videocamere, telefonini, macchine fotografiche e possono riguardare occasioni pubbliche o momenti di quotidianità "privata", riti religiosi, eventi sportivi, matrimoni, riti tradizionali, feste, balli, pranzi, concerti, pic nic al parco, mercati… purché siano stati girati nella città di Milano.I video possono essere caricati online o depositati in uno dei Punti di Raccolta di Città in Movimento. La raccolta è aperta fino a novembre 2012. 
http://www.cittainmovimento.org 
  
VIOLENZA SULLE DONNE  

Secondo un recente rapporto dell’Onu sulla violenza sulle donne, a giugno 2012 l’Italia contava 73 donne uccise per mano maschile. Venti di queste erano migranti. Dal rapporto emerge inoltre “un ritardo” del nostro Paese nella prevenzione e protezione delle vittime, come afferma la relatrice Onu Rashida Manjoo presentando il Rapporto: molte delle donne uccise, infatti, si erano già rivolte a servizi sociali, sanitari e forze dell’ordine, senza ricevere alcun aiuto. Alla luce di questa situazione, ActionAid Italia e Associazione Trama di Terre hanno organizzato un seminario che si svolgerà il 21 settembre, presso il Teatro comunale Franco Tagliavini, Novellara (Reggio Emilia). 
http://www.tramaditerre.org


 

 

  L'ISTISSS ha avuto l'incarico dall'UNAR- Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali e Punto di Contatto Nazionale per le strategie di inclusione dei Rom – di realizzare per due anni in Calabria, Campania, Puglia e Sicilia, con uno sguardo anche al resto del Paese e all’Europa, un servizio denominato "Strumenti di Informazione, Sensibilizzazione e Formazione per operatori pubblici" (PON "Governance ed Azioni di Sistema", FSE 2007-2013, Obiettivo Convergenza, Asse D "Pari opportunità e non discriminazione", Obiettivo Specifico 4.2 – Azione 6).

 La Rivista di servizio sociale 
http://www.rivistadiserviziosociale.it/

Share This Post

About Author: Istisss

L'Istituto per gli Studi sui Servizi Sociali ISTISSS svolge fin dal 1960, su base associativa multiprofessionale, attività di studio, ricerca, intervento, sperimentazione di servizi e diffusione dei risultati, formazione ed aggiornamento, documentazione, convegnistica nei campi sociale e sanitario, di tempo libero e del turismo sociale. Attività finalizzate alla realizzazione di un quadro compiuto di solidarietà sociale.