Newsletter UNAR N. 20

 

L'UNAR – Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali – è stato istituito con il D. Lgs. n. 215/2003 in attuazione della direttiva comunitaria n. 43 del 2000, con funzioni di controllo e garanzia della parità di trattamento e dell'operatività degli strumenti di tutela, avente il compito di svolgere, in modo autonomo e imparziale, attività di promozione della parità e di rimozione di qualsiasi forma di discriminazione fondata sulla razza o sull'origine etnica.
Se vuoi essere eliminato da questa lista d'invio rispondi a questa e-mail chiedendo di essere rimosso 

Inforom #20

I QUADERNI DEI DIRITTI

Si è tenuta all’università di Cosenza, il 7 novembre scorso, una grande assemblea in occasione della presentazione di Lil, il Quaderno trimestrale Unar edito in collaborazione con Istisss, su rom, sinti e caminanti, giunto al suo secondo numero. Lil fa parte di un progetto di comunicazione sui diritti di rom, sinti e camminanti, finanziato dal Fondo Sociale Europeo che prevede anche una newsletter quindicinale che viene inviata a tutti gli operatori italiani e non, che seguono la tematica. Alla presentazione di Lil presso la facoltà di Scienze Politiche di Arcavacata hanno partecipato circa 700 persone, molti i rom, che hanno preso parte subito dopo anche al seminario dal titolo “ Quali diritti nell’uguaglianza e nella differenza?”, organizzato dalla ricercatrice Laura Corradi. 

http://www.unar.it 

BAMBINI VULNERABILI

Il Centro studi Erikson ha concluso uno studio sui bambini vulnerabili, soggetti a stigma e pregiudizi che vivono nei campi rom. I risultati dell’indagine, presentati nei giorni scorsi all’università di Padova, in un convegno dal titolo “Dal controllo alla condivisione: la sfida dei servizi a tutela dell’infanzia” sono negativi: i progetti per contribuire a risolvere la situazione si dimostrano sempre più inadeguati. 

http://www.erickson.it

LE AZIONI DELL'OSSERVATORIO

Dai primi dati raccolti dal nuovo organismo creato dall’Associazione 21 luglio, l’Osservatorio sull’odio razziale, viene la conferma di quanto già è tristemente noto: la diffusione degli stereotipi che vogliono i rom “irrecuperabili” e “specialisti nel rapimento di bambini”. Finanziato dall’Open society Roma initiatives, dal 15 settembre è attivo l’Osservatorio che si basa sul lavoro volontario per monitorare i media: sono già 136 le segnalazioni di discriminazioni e 7 le azioni correttive intraprese. Nel corso dell’attività di monitoraggio, l’Osservatorio 21 luglio è venuto a conoscenza dell’esistenza di una pagina web intitolata “Tutti i crimini degli immigrati – Gli altri parlano di ‘integrazione’. Noi ve la mostriamo”. La pagina, opera una raccolta di notizie prese da altre fonti che hanno come motivo ricorrente il coinvolgimento di immigrati, rom e altre minoranze in episodi di cronaca esclusivamente di natura criminosa. Dopo un’approfondita consultazione del sito in questione, l’Osservatorio ha deciso di intraprendere un’azione correttiva segnalando la pagina web alle autorità e agli organi competenti. 

http://www.associazione21luglio.org

CITTADINANZA, RIPARTE LA LEGGE?

Dopo più di tre anni, la Camera prova a riproporre la questione della cittadinanza cercando una via di uscita tra veti incrociati e resistenze. E’ infatti appena ricominciata in commissione affari costituzionali la discussione sui diversi testi presentati da deputati appartenenti a differenti schieramenti. 

http://www.redattoresociale.it

SOTTO ACCUSA LA BARBUTA

Amnesty International e European Roma Rights Centre parlano di "carattere discriminatorio" del nuovo "campo nomadi" della Barbuta, a Roma. Lo hanno fatto il 9 novembre scorso, giorno della nuova udienza sul cosiddetto “Villaggio attrezzato” recentemente realizzato dalla giunta Alemanno. L’azione legale era stata promossa dall’Associazione 21 luglio e dall’Asgi a cui ora si sono aggiunte Amnesty International e European Roma rigths centre (Centro Europeo per i diritti dei Rom) che hanno depositato in giudizio un approfondito rapporto nel quale le due organizzazioni internazionali riconoscono il carattere discriminatorio del "campo" La Barbuta. 

http://www.amnesty.it

APPUNTAMENTI

ROMA  
 

Il 15 novembre a Roma, all’Auditorium Unicef di via Palestro, 68, l’Unicef presenta il Rapporti “Facce d’Italia. Condizione e prospettive dei minorenni di origine straniera”. Prenderà parte all’evento anche il ministro Andrea Riccardi. 

http://www.unicef.it 
  
NAPOLI  
 

Dal 26 novembre a Napoli si apre il World forum dedicato ai diritti dei minori. Molte le sessioni che affronteranno le differenti problematiche inerenti l’infanzia e l’adolescenza di minori disagiati, stranieri, rom. 

http://www.worldforum.it 
  
MILANO  
 

Il 30 novembre a Milano, alla sala Grandi della Cisl, seminario dell’Asgi (L’Associazione di studi giuridici) dedicato alla “Tutela delle discriminazioni fondate sulla nazionalità, sul fattore etnico/razziale e sul credo religioso”. 

http://www.asgi.it


 

 

 
L'ISTISSS ha avuto l'incarico dall'UNAR- Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali e Punto di Contatto Nazionale per le strategie di inclusione dei Rom – di realizzare per due anni in Calabria, Campania, Puglia e Sicilia, con uno sguardo anche al resto del Paese e all’Europa, un servizio denominato "Strumenti di Informazione, Sensibilizzazione e Formazione per operatori pubblici" (PON "Governance ed Azioni di Sistema", FSE 2007-2013, Obiettivo Convergenza, Asse D "Pari opportunità e non discriminazione", Obiettivo Specifico 4.2 – Azione 6).

 La Rivista di servizio sociale 
http://www.rivistadiserviziosociale.it/

Share This Post

About Author: Istisss

L'Istituto per gli Studi sui Servizi Sociali ISTISSS svolge fin dal 1960, su base associativa multiprofessionale, attività di studio, ricerca, intervento, sperimentazione di servizi e diffusione dei risultati, formazione ed aggiornamento, documentazione, convegnistica nei campi sociale e sanitario, di tempo libero e del turismo sociale. Attività finalizzate alla realizzazione di un quadro compiuto di solidarietà sociale.