Newsletter UNAR N. 29

 

L'UNAR – Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali – è stato istituito con il D. Lgs. n. 215/2003 in attuazione della direttiva comunitaria n. 43 del 2000, con funzioni di controllo e garanzia della parità di trattamento e dell'operatività degli strumenti di tutela, avente il compito di svolgere, in modo autonomo e imparziale, attività di promozione della parità e di rimozione di qualsiasi forma di discriminazione fondata sulla razza o sull'origine etnica.
Se vuoi essere eliminato da questa lista d'invio rispondi a questa e-mail chiedendo di essere rimosso 

Inforom #29

STOCCOLMA: UNA RIFLESSIONE EUROPEA SULL'ANTIZIGANISMO

Il 10 aprile si è svolto a Stoccolma un incontro organizzato dal Ministero del lavoro svedese per affrontare, per la prima volta in ambito europeo, la realtà e le dinamiche dell’antiziganismo nei vari Stati membri dell’UE. L’Italia, rappresentata dall’UNAR, Ufficio nazionale antidiscriminazioni razziali del Dipartimento Pari Opportunità, ha presentato un quadro della diffusione del fenomeno e delle sue fasi più critiche, che nel periodo 2007-2010 hanno visto il passaggio dal razzismo implicito ad espressioni esplicite di antiziganismo, che hanno interessato i media, il linguaggio politico e la società più ampia. Su questi temi è poi intervenuto dall’Italia il Ministro del lavoro e delle politiche sociali con delega alle pari opportunità, Elsa Fornero, la quale ha sottolineato come troppe volte nella storia recente si è passati dai pregiudizi alla violenza verbale e fisica contro i rom, che pur essendo la più grande minoranza d’Europa sono anche i soggetti che vivono le maggiori discriminazioni nell’accesso a beni e servizi”. 

http://www.redattoresociale.it/DettaglioNotizie.aspx?idNews=431305 

BOLDRINI: "CITTADINANZA E' LA PRIORITA'"

“Il riconoscimento della cittadinanza ai figli degli immigrati nati in Italia costituisce un tema di prioritaria importanza sul quale il Parlamento dovrebbe cominciare a lavorare il prima possibile”. Sono le parole della presidente della Camera, Laura Boldrini, contenute in un messaggio inviato agli organizzatori del convegno “Acquisto della cittadinanza italiana per i figli di cittadini stranieri nati in Italia” che si è svolto a Roma il 17 aprile.“Chi è nato e cresciuto nel nostro Paese, ha frequentato le scuole insieme ai nostri figli, deve essere cittadino italiano”, scrive Boldrini. “Il doppio canale attualmente esistente deve essere pertanto superato”. 

http://www.immigrazioneoggi.it/daily_news/notizia.php?id=005241

BORGHEZIO DENUNCIATO DALLE ASSOCIAZIONI

Le associazioni Rom e Sinti Upre Roma, Sucar Drom e Nevo Drom hanno deciso di avviare un’azione penale e civile contro l’eurodeputato Mario Borghezio per istigazione all’odio razziale e accuse infamanti alle comunità rom e sinte e a singoli loro esponenti. La puntata de “La zanzara” di Radio 24 dell’8 aprile 2013, in occasione della Giornata internazionale del popolo Rom, ha ospitato Borghezio il quale, riferendosi all’incontro che si era avuto quel giorno con la presidente della Camera dei deputati, Laura Boldrini, ha detto che si è trattato della “giornata del fancazzismo con contorno del festival dei ladri”, aggiungendo poi altri insulti e volgarità. 

http://http://www.pressenza.com/it/2013/04/le-associazioni-rom-e-sinti-denunciano-mario-borghezio-per-istigazione-allodio-razziale/

PISAPIA RECUPERA I FONDI PER I ROM

Il sindaco di Milano, Giuliano Pisapia, ha voluto rispondere alle notizie diffuse sulla decisione dell’amministrazione comunale di dare 30 mila euro a ciascuna famiglia rom che decida di tornare nel proprio Paese. Il Piano Rom del governo nel 2008 prevedeva uno stanziamento per Milano di 13,6 milioni di euro. La Giunta Moratti spese 8 milioni in gran parte per tentare di sgomberare i campi e per incentivare le partenze assegnando quote alle famiglie Rom che avessero deciso di tornare nei propri Paesi. A Milano, i campi non sono mai scomparsi e molti Rom dopo un breve passaggio nei Paesi di origine, sono tornati in città. Il 16 novembre 2011, il Consiglio di Stato bocciò il “Piano Rom”. Il mese scorso, l’attuale Giunta, realizzando un nuovo progetto, è riuscita a farsi restituire dal governo i soldi non utilizzati: 5 milioni di euro che sono ovviamente finalizzati alla gestione della presenza dei Rom: “E’ dunque destituita di fondamento, ha chiarito Pisapia, la notizia secondo cui sarebbero stati assegnati 30 mila euro a famiglia. Saranno messe in atto – ha precisato il sindaco – azioni concordate con Governo e Prefettura, senza utilizzare soldi del Comune”. 

https://www.facebook.com/notes/comune-di-milano-palazzo-marino/la-verit%C3%A0-sul-piano-rom-tre-tappe-con-governo-e-prefettura-senza-utilizzare-sold/197134980410489

MILANO, AGGRESSIONE FASCISTA IN VIA DIONE CASSIO

Lo scorso 12 aprile, alcune organizzazioni neofasciste hanno organizzato una manifestazione in viale Ungheria al grido “Via i rom dal quartiere” aizzando l’odio contro una comunità di rom rumeni che da qualche mese si è installata in tre capannoni abbandonati in via Dione Cassio a Milano. Ne sono seguiti episodi di violenza e ora le circa 350 persone hanno paura di nuove incursioni. Per scongiurare altri scontri, il Comune ha offerto ai rom una soluzione temporanea: due-tre settimane da trascorrere nei container accanto al centro di accoglienza di via Barzaghi, al civico 14. Giusto il tempo di rendere operativa un'altra struttura d'accoglienza da 150 posti in via Lombroso. Al campo è in corso un censimento delle famiglie, baracca per baracca. e sembra che al momento tutti siano favorevoli all'offerta dell'amministrazione milanese. Tuttavia, La Consulta Rom chiede “che il sindaco condanni gli scontri e le azioni fasciste”. 

http://www.redattoresociale.it/DettaglioNotizie.aspx?idNews=431866)

APPUNTAMENTI

IL SILENZIO DEGLI ZINGARI  
 

In questi giorni, il poeta, attivista e scrittore statunitense Paul Polansky sarà in Italia per presentare la sua opera “Il silenzio degli zingari”. Il poeta è stato vincitore nel 2004 dello Human Rights Award. Il 16 aprile, alle 10, Polansky sarà all’Isis Giovanni Falcone in Via Matteotti 3, a Gallarate per l’evento “Le parole sono luce: dialogo con gli studenti” con Introduzione di Ernesto Rossi, accompagnamento musicale di Mario Toffoli. E ancora il 17 aprile, alla Libreria Utopia in via Vallazze 34 a Milano. 

  
L'ANDALUSIA LAVORA CON ACCEDER  
 

La Camera di commercio di Malaga, in Spagna, ha istituito un tavolo di incontro e confronto, il 16 aprile, organizzato dalla Fondazione del segretariato gitano (FSG) con la presenza di imprenditori locali per valutare le iniziative prese dalla FSG in tema di inserimento socio lavorativo della comunità Rom e per perfezionare il programma europeo di formazione e lavoro Acceder che nella sola Andalusia nel 2012 ha seguito 4487 persone formalizzando 1661 contratti di lavoro e facilitando l’impiego di 1136. Nelle settimane successive, analoghi tavoli verranno formalizzati in diverse città spagnole. Si tratta della prima azione della campagna “Gente professionale” che la Fsg ha inaugurato nel 2013 con l’obiettivo di accelerare il programma. 

  
NAGA E ROM A MILANO  
 

Il 4 maggio, presso lo Spazio culturale SeiCentro A.Fois di via Savona 99 a Milano, il NAGA organizza l’incontro “Abitare insieme la città: incontro sull’identità e la storia di Rom e Sinti”, con testimonianze dai campi e altre di volontari del servizio di medicina di strada del NAGA. Sempre dal NAGA, si segnala un altro invito in via Zamenhof 7/A, per martedì 7 maggio, ore 11.00, per la conferenza stampa di presentazione del rapporto: “Se dico Rom: Indagine sulla rappresentazione dei cittadini Rom e Sinti sulla stampa italiana”. 

http://www.naga.it/index.php/eventi-naga/events/se-dico-rom.html


 

http://www.istisss.it/

  L'ISTISSS ha avuto l'incarico dall'UNAR- Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali e Punto di Contatto Nazionale per le strategie di inclusione dei Rom – di realizzare per due anni in Calabria, Campania, Puglia e Sicilia, con uno sguardo anche al resto del Paese e all’Europa, un servizio denominato "Strumenti di Informazione, Sensibilizzazione e Formazione per operatori pubblici" (PON "Governance ed Azioni di Sistema", FSE 2007-2013, Obiettivo Convergenza, Asse D "Pari opportunità e non discriminazione", Obiettivo Specifico 4.2 – Azione 6).

 
http://www.democraziakmzero.org
 La Rivista di servizio sociale 
http://www.rivistadiserviziosociale.it/

Share This Post

About Author: Istisss

L'Istituto per gli Studi sui Servizi Sociali ISTISSS svolge fin dal 1960, su base associativa multiprofessionale, attività di studio, ricerca, intervento, sperimentazione di servizi e diffusione dei risultati, formazione ed aggiornamento, documentazione, convegnistica nei campi sociale e sanitario, di tempo libero e del turismo sociale. Attività finalizzate alla realizzazione di un quadro compiuto di solidarietà sociale.