Il progetto INTEGRART comincia ad essere operativo

IMG_6445IMG_6455IMG_6463IMG_6481

Lunedì 7 luglio è iniziato il Progetto INTEGRART (Storytelling, video and theatre when working with migrant and second generation youth) nell'ambito del Programma YOUTH IN ACTION Azione  4.3, che si svolge nei  locali dell’ISTISSS per proseguire poi con una serie di eventi ed incontri anche presso il Primo Municipio di Roma e all'Estate romana.
Il progetto IntegraART si rivolge a giovani operatori sociali impegnati, nei diversi Paesi di provenienza, in attività volte a favorire l’inclusione sociale dei giovani stranieri e di seconda generazione. Esso si propone di accrescerne le conoscenze e competenze, e per loro tramite quelle delle organizzazioni di appartenenza, migliorando la qualità di azione del mondo associativo nel settore giovanile e nella costruzione di una cittadinanza europea basata sul rispetto dei diritti umani e sulla lotta alla discriminazione. Il cuore del progetto consiste nel trasferimento di metodologie, tecniche e strumenti basati sulla narrazione e la rappresentazione teatrale e visuale, quali veicoli per “creare senso” dalle storie individuali e di gruppo legate all’esperienza migratoria, e per favorire, nel rispetto delle differenze, il dialogo interculturale e lo sviluppo di una cittadinanza europea plurale e solidale. L’attività formativa sarà incentrata sull’educazione non formale, privilegerà il lavoro in laboratori pratici ed esperienziali, favorirà momenti di scambio e di trasferimento di buone pratiche. L’attività formativa coinvolge 24 giovani operatori sociali provenienti da Italia (6), Spagna (6), Paesi Bassi (6) e Grecia (6) e avrà una durata totale di 8 giorni. I partner coinvolti nell’ideazione e nell’implementazione del progetto sono: ISTISSS − Istituto per lo Studio sui Servizi Sociali (Italy), Fundacion Escuela de Solidariedad (Spain), Stichting Diversiteitsland (Diversityland Foundation) (The Netherlands) e The Society of Orestes (Greece).

Share This Post

About Author: Franco Brugnola